0 Shares 972 Views

Family Training: S.O.S. per figli e genitori

Nov 10, 2017
0 973

Perché parlare di Family Training?

Il panorama sociale mostra famiglie sempre piu’ affaticate. Questo binomio, “famiglie affaticate” è inteso in un significato profondo. Potrà sembrare un argomento da studio psicologico, in realtà è un segnale nato dalla volontà di sensibilizzare su un tema che pochi prendono in considerazione. Si dà la colpa ai social network, si dà la colpa ai media ed alla società eppure… ci dimentichiamo che il mattoncino, l’unità fondamentale di tutto è il nucleo familiare!

In piu’ il nucleo familiare è formato da persone singole che decidono di stabilire rapporti e relazione, liberamente.

Family Training: tra volontà e pressioni

Libertà e volontà di formare un nucleo sono messe a dura prova da continue pressioni e da difficoltà oggettive. Si pensi ad esempio a famiglie con bambini / ragazzi con Disturbi Specifici dell’Apprendimento (DSA), bambini iperattivi o con Deficit dell’Apprendimento. Ci sono anche difficoltà interne, momenti più critici.

A supporto delle famiglie e di tutti coloro che desiderano mettersi in discussione, è stato pensato il Family Training, un percorso psico-educativo, formativo, rivolto a tutti i membri della famiglia, che agisce sulle modalità comunicative, relazionali ed emotive, incrementandole nell’aspetto qualitativo.

Family Training: scopi ed obbiettivi

Chiaramente il Family Training ha caratteristiche e scopi personalizzati in base alla problematica di ciascuna famiglia. Eppure si possono trovare elementi comuni ad ogni percorso tracciato:

  • Informare: come qualsiasi percorso formativo e psicologico, vi è l’obbligo di informare sulla metodologia e gli scopi da porsi.
  • Supportare: il sostegno è a 360° sia per i genitori che per i figli. Si vanno a toccare le sfere delle emozioni, si svolgono confronti di gruppo per far emergere difficoltà. Si prospettano strategie e soluzioni per individuare e superare le difficoltà che insorgono.
  • Educare: uno degli scopi comuni è aumentare il dialogo, il rapporto comunicativo e l’acquisizione di una fiducia maggiore. Per queste ragioni ci sono programmi e attività educativa sia per i genitori che per i bambini / ragazzi lungo tutto il percorso.
  • Potenziare:anche nelle difficoltà le famiglie avranno leve di forza e pregi. Questi elementi saranno valorizzati e potenziati. Le virtù’ relazionali in chiave psicologica promuovono scambi di opinione ricchi tra genitori-ragazzi e tra fratelli – sorelle.
  • Contenere: chiaramente le disfunzioni e le criticità, stress compreso devono essere contenute costruendo argini forti e stabili. Si ascoltano le debolezze a livello emotivo ed empatico per dare maggiore supporto.

Family Training: in giro per l’Italia

Esistono veri e propri campus per realizzare in maniera ottimale questo percorso. Sono case vacanze con educatori e professionisti specifici per aiutare ogni membro della famiglia e la famiglia stessa a risolvere i conflitti e le difficoltà, potenziando la fiducia in se stessi e la comunicazione. (vedere qui per altre informazioni sui vari progetti).

 

You may be interested

Hair: capelli sciolti e irriverenti per creare speranza

Redazione - Gen 14, 2022

Quando si parla di speranza la gente risponde. Quando c'è il bello, non si può starsene in disparte, si viene attratti, si viene…

L’ascoltare di Enrico: un’azione del cuore per portare a tutti la Musica

Redazione - Dic 17, 2021

Un braccio levato, apparentemente ingessato in un tessuto inamidato, bianco, il profilo cupo attorniato da penombre. In realtà è il richiamo della concentrazione,…

Boomerang: quel legno piegato che ritorna

Redazione - Dic 15, 2021

Bu-mar-rang, in una lingua appartenente ad una delle molte tribù aborigene. Ma questo strumento non era diffuso solo in Australia. Molti studi archeologici…

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Most from this category