0 Shares 350 Views

Quando si dice: “La Vita continua e sorride”

Feb 13, 2021
0 351
monte-grappa5

Il racconto di una vita nella Vita per un Uomo straordinario che ha saputo compiere un miracolo: è vivo, per sempre!

La spirale di un respiro che trascende i corpi ed unisce le anime si vede nel cielo, in quest'aria ancora frizzante: l'Inverno non se ne vuole andare!

In India ogni vita compie dei passaggi che portano ad avanzare di livello se lo spirito è pronto.

Al di là delle religioni, ci sono fatti ed accadimenti che danno conferma di questa prospettiva. Il protagonista, o meglio i protagonisti, sono Rosario e Francesco. Due ometti, collegati da un filo invisibile, distanti nell'età e nei luoghi, condividono curiosità, vita e sorriso!

Si tratta della curiosità che amava Rosario!

La sana, preziosa e profonda ricerca che lo ha sempre contraddistinto pur rimanendo saldo nella sua semplicità, lo ha portato ad essere presente in ogni istante di tempo e spazio, qui, ora, con noi e nell'Universo.

Il suo respiro lo si sente nelle montagne, nelle foglie mosse dal vento, nel suono dei campanacci di animali pascolanti.

Rosario, il tuo respiro è Pastore di quelle mandrie ed è Bastone a noi, che siamo ancora qui a peregrinare con le fatiche quotidiane e ci perdiamo osservando il tuo sorriso che non fa mai mancare!

Un sorriso umile, tranquillo, capace di lasciare una impronta nell'incontro di un attimo.

Le labbra incurvate e felici, le hai lasciate come testimoni, dandone una parte, assieme ad un poco del tuo respiro, al piccolo Francesco!

Rosario, hai posato sul tuo amato nipotino Francesco, le tue mani ricche di principi, di lavoro e di amore, quando stava nel grembo di sua madre.

Vi siete incontrati non sulla Terra ma in quella landa dove le anime si scambiano opinioni, sorrisi, lasciapassare e testimoni.

Per te era tempo di avanzare verso montagne e distese erbose di altri livelli, per Francesco era tempo di venire alla luce nel suo percorso terreno.

Entrambi però vi siete strizzati l'occhiolino: uno era parte dell'altro, Rosario è per Francesco, il nipote è per il Nonno...

Non si potevano lasciare soli, in mezzo ai turbinii di tutti i giorni, i propri affetti.

Perché no allora?

Rosario dai monti di luce invisibile respira e sorride nel piccolo Francesco che risponde con il velo di pacatezza e serenità del suo nonno.

Un motto li accompagna ed il vento lo porta: "Siate sempre curiosi...!"

 

Si ringrazia la Famiglia Demeneghi per aver dato l'opportunità di scrivere un piccolo omaggio ad un grande uomo e ricercatore, Rosario Demeneghi

Si ringrazia la Ecoricerche di Bassano del Grappa 

erica g.

You may be interested

Ballerine Nere Numero 33: non solo un libro

Redazione - Mag 04, 2021

Due piedi calzanti un paio di ballerine in raso di seta nera, sono eretti accanto alla vetrata di specchi. Non una grinza, solo…

Da Lilli e il Vagabondo a MI.NU : mani tese al servizio per l’altro

Redazione - Gen 25, 2021

"MI.NU, professioniste in rosa per una vita a colori" : due donne, due cuori, tra i progetti nuove idee da conoscere per essere…

Villa Bossi: tra segreto, storia e Bellezza

Redazione - Gen 20, 2021

C'è un segreto che aleggia, una serpentina di occhi secolari, l'immagine di mercanti che commerciano sale, l'oro fatto di granuli che sanno accendere…

Most from this category